Premessa.

Questo è un articolo controproducente per le donne se viene letto dagli uomini.

Questo è un articolo dedicato a tutte quelle ragazze e donne Viaggiatrici con problemi sentimentali; quindi, se siete già demoralizzate questo articolo Vi potrebbe demoralizzare ancora di più, o forse no, forse dopo aver letto questo articolo vi amerete ancora di più.

L’avete presente l’Amore, quello vero? Quell’Amore che non ti fa dormire la notte, quell’Amore da farfalle nello stomaco, da crampi di mal di pancia, che ti fa sognare; quell’Amore romantico, nostalgico, un po' wild, un po' da fuochi d’artificio, quell’Amore che Ti fa sempre venire più bella e sorridente nelle foto; l’Amore infinito!

Beh, si, dai avete capito. Non l’Amore per una persona! L’Amore per i viaggi, l’amore per noi stesse!

“In viaggio ho scoperto l’Amore della mia vita. Me stessa.”

Eh, sì, l’Amore! Un tasto molto dolente per noi Donne Viaggiatrici.

Siamo uragani, siamo tempeste, siamo terremoti.

Insomma, diciamoci la verità, siamo un po' ingestibili. Quindi: vi state innamorando di una viaggiatrice? Bene, diventate amici, migliori amici, ma lasciate perdere! Andate oltre, perché loro andranno sempre verso l’altrove e l’oltre.

Noi Viaggiatrici, abbiamo tantissimi bellissimi difetti, abbiamo sogni ribelli che nel cassetto non ci vogliono stare.

Quindi, siete così determinati ad uscire con una viaggiatrice?

Ecco a cosa andrete incontro.

INCONTENTABILI

Siamo difficili da accontentare e questo è uno dei più grandi difetti che abbiamo.

Siamo autonome, intraprendenti e vogliamo sempre di più.

Non ci frega niente di avere la macchina nuova, l’ultimo modello di scarpe, amicizie di convenienza e serate in discoteca.  

Non vogliamo rose, vogliamo kit da viaggio; non vogliamo anelli, vogliamo braccialetti da viaggiatrici; non vogliamo cene fuori; Noi Donne Viaggiatrici vogliamo biglietti aerei, vogliamo vedere l’alba, vogliamo assaporare i tramonti!

Ecco dove ci potete accontentare! Potete accontentarci se ci portate a Bali, a vedere un tramonto nelle lunghe spiagge piene di palme; se ci portate a cena fuori nella via incasinata di Bangkok, se ci portate per mano nel mondo, in Africa, a condividere ricordi indimenticabili che ci legheranno per sempre.

Non siamo materialiste, siamo persone emozionali.  

L’AMORE SI MISURA IN VIAGGI

Ho sempre pensato che l’Amore si potesse misurare in km.

Ci sono persone con cui è già difficile fare un week end in Italia oppure organizzare una giornata al mare, figuriamoci all’Estero!

E’ per questo che per noi è importante, già da subito, fare un weekend fuori porta, vedere se siamo compatibili nella cosa che per noi è più importante, il viaggio!

Potreste fare il viaggio più bello della vostra vita come potreste fermarvi a sole 3 fermate di metropolitana.

Ecco come noi misuriamo una relazione; la misuriamo in km, in viste sull’Oceano, misuriamo la vostra capacità di starci dietro nelle nostre giornate da brividi che passiamo estremamente euforiche in giro per il mondo.  

Una persona che non condivide la passione per i viaggi, come la condividiamo noi, raramente potrà essere la persona giusta.

DIFFICILI DA COMPIACERE

Ci annoiamo, molto spesso. Incontri di routine, cenette con il fidanzato, cinema e coccole sul divano. Questo non è per noi. Ovvio che non staremo sempre in viaggio, ma il pensiero sempre là starà!

Difficile quindi per noi stare ferme ed avere una vita statica. Ci proponete un weekend alle terme a solo un ora di casa? Ma no! Noi vogliamo un boarding pass, dateci il biglietto di un treno che vada in Francia, portateci a Montecarlo a fare un aperitivo. Fuga romantica a Parigi?

Se si spende € 50,00 per una cena ci prende la disperazione! € 50,00 costa un volo Singapore – Bali!

E, poi, non mi dite non ci sono soldi per viaggiare! A quel punto meglio mangiare pane e pomodoro così si risparmia! Ecco il litigio n. 1! Meglio evitare tutto ciò no?

DI CHE SI PARLA? DI VIAGGI!

Primo appuntamento. Di che argomento si parlerà mai? Ovviamente dei viaggi!

Una ragazza che racconta dei propri viaggi è una ragazza che racconta di sé.

Sono racconti di vita intimi, emozioni, pensieri, spesso, anche un po' troppo profondi ed intimi per capirli.

La nostra vita è racchiusa in un passaporto, in tutti i timbri che, fiere, facciamo vedere, perché quella è la vera vita che noi facciamo; quei timbri per noi non sono solo inchiostro su un bellissimo libretto color porpora, per noi sono timbri di emozioni che abbiamo impressi nel cuore.

Se avete pochi timbri, di fronte a noi, Vi sentirete come uno che non è mai uscito dalla circonvallazione, ma non temete però per quello, a noi viaggiatrici ci stimola l’idea di convertirvi in veri viaggiatori e se lo siete già, invece, inizierà una vera e propria lotta di racconti emozionali.

Potremmo portarvi fuori dalla Vostra comfort zone, siete davvero pronti ad avere costantemente la valigia pronta?

LE ASSENZE, LE PRESENZE E LE PARTENZE

Ti innamoreresti di una ragazza latitante, pazza, imprevedibile, assente?

“Abbiamo nelle scarpe la voglia di andare, abbiamo negli occhi la voglia di guardare.”

Insomma la citazione è da interpretare così: a casa noi non ci vogliamo davvero stare!!!

Spesso viaggiatrici solitarie, spesso viaggiatrici piene di voglia di condividere emozioni con qualsiasi persona passi per la via, clocharde compresi; perché la comprensione, la voglia di confrontarci, di sentire diverse opinioni, storie di vita, ci stimola la voglia di aiutare il prossimo ed è questo che sprigiona in noi la vera voglia di vivere e questa sensazione si sprigiona completamente appena mettiamo piede al Kiss&Fly di un aeroporto!

Noi siamo così, ci siamo e poi partiamo, torniamo ma in realtà non siamo qua.

La nostra casa è il mondo.

Siamo assenti a casa propria, ci sentiamo soffocare dalla vita monotona che ci circonda ogni giorno; in Italia in un modo, all’estero riprendiamo vita; un po' come la Fenice che risorge dalle ceneri.

Siamo presenti nel mondo, ovunque siamo, noi, siamo davvero noi: spontanee, vere, felici; le partenze, rappresentano per noi ossigeno puro!   

Siete veramente disposti ad aspettare chiamate su Skype, WhatsApp e telefonate attraverso manciate di fusi orari? 

L’ULTIMA DELLE ROMANTICHE

È così che noi ci definiamo. Romantiche.

Vediamo cose nei tramonti che la gente non percepisce, ascoltiamo il mare in maniera profonda, come se ci parlasse, per noi non è solo acqua e mai lo sarà. Camminiamo nei deserti sognando oasi, ci perdiamo nelle vie dei mercati del mondo sognando strade, un po' come Alice nel paese delle meraviglie; restiamo sdraiate nelle lunghe spiagge bianche di notte ad osservare le stelle e aspettiamo, speranzose, stelle comete per esprimere desideri. La natura del mondo ci sorprende sempre come ci sorprende la modernità di alcune città.

Ci emozioniamo davanti allo spettacolo delle fontane danzanti a Dubai mentre la canzone di Bocelli ci riempie il cuore, allo spettacolo davanti al Marina Bay con le luci che risaltano con dietro lo sfondo della magica Singapore, riusciamo a piangere dopo anni di distanza mentre riguardiamo video di persone, prima sconosciute, che cantano canzoni romantiche a suon di chitarra sulla riva del mare, mentre ci guardano commossi per la nostra partenza; perché queste persone che incontriamo in viaggio diventano così parte di noi, parte di una famiglia talmente grande, che è sparsa in tutto il globo e fa sì che noi lasciamo sempre pezzi di cuore in ogni terra che tocchiamo con mano.

Siamo così, talmente dolci da far venire quasi il diabete, ma siamo anche talmente dolci che una volta che noi scegliamo voi, la felicità non vi sarà mai negata perché abbiamo visto ed assaporato cose che ci hanno rese migliori.

Noi viaggiatrici siamo così, abbiamo raccolto talmente tanto amore in ogni parte del mondo che non vediamo l’ora di ridarlo a qualche persona degna della nostra anima.

Adesso sta a voi.

L’ultima delle Romantiche.

Seguimi sui Social!

Instagram

Iscriviti alla mia mailing list!